Sul Wall Street Journal

Il territorio che circonda Petrolo, raccontato in modo puntuale dal Wall Street Journal. In un lungo articolo di un po’ di tempo fa, il prestigioso giornale statunitense, descrive le bellezze e le attrattive del Valdarno e dei colli che lo abbracciano. Nel suo lungo percorso Joel Weickgenant, il reporter americano, ha avuto modo di approfondire la conoscenza dei due centri principali, Montevarchi e San Giovanni Valdarno, scoprendone le bellezze e le storie più interessanti. Tra tutte l’importante opera di Fra’ Angelico ospitata dalla Basilica di San Giovanni, l’Annunciazione, che costituisce un esempio di grande rilievo nella carriera dell’artista rinascimentale.

Altrettanto importanti i lavori dei Della Robbia ospitati dal Museo d’Arte Sacra della Collegiata, la chiesa principale di Montevarchi, il più grande centro abitato del Valdarno. Tra gli artisti citati dal Wall Street Journal uno spazio particolare è dedicato a Massimiliano Soldani Benzi, (1656-1740) uno scultore e decoratore toscano che lavorò a lungo alla corte dei Medici. Soldani Benzi, uno dei maestri dello stile Barocco, visse a lungo a Villa Petrolo, una delle proprietà della sua famiglia nel comune di Montevarchi. Soldani Benzi, noto come scultore e medaglista, fece di Villa Petrolo la sua residenze e il suo luogo di studio, nonostante i frequenti spostamenti verso Firenze.

Nella foto
Un’opera di Massimiliano Soldani-Benzi, scultore e architetto che, nella prima metà del 1700, visse con la sua famiglia a Villa Petrolo.

Leggi l’articolo originale sul Wall Street Journal