Le Vigne e la Cantina

Da questo rapporto delicato e prezioso, tra vigne (natura) e cantina (uomo) nascono i nostri vini. E nascono lungo un percorso preciso, legato a una scelta fatta alla fine degli anni Ottanta, quando Lucia Bazzocchi decise che a Petrolo sarebbero nati solo vini di qualità.

“Cerchiamo di fare in modo che le piante producano il meno possibile e in maniera equilibrata. Potrà sembrare un paradosso ma questo è punto fermo della nostra filosofia – dice Luca Sanjust – un risultato che possiamo ottenere solo attraverso un’attenzione maniacale, sia durante il lavoro in vigna, sia nella fase successiva, in cantina”.

Da questo dialogo, in cui la natura è protagonista e la capacità dell’uomo spalla d’eccezione, nascono dei vini d’eccezione.

“Il nostro segreto nasce tra i filari e termina in cantina – continua Luca Sanjust – dove, ogni giorno, vinifichiamo una parcella di vigna seguendo la maturazione delle uve. Questa scelta permette solo la vinificazione di quantità limitate di mosto, senza l’uso di lieviti. Il passo successivo è l’invecchiamento in barrique francesi e tonneaux. Questa fase, chiaramente, cambia da vino a vino: per il Galatrona dura addirittura 19 mesi, anche se il vino raggiunge il suo apice dopo 10-15 anni”.